dal 1870 Coltiviamo una Passione

dal 1870 Coltiviamo una Passione

Osmanto Aquifolio
(Osmanthus Aquifolium)

Famiglia: Oleaceae
Genere: Osmanthus
Nome comune: Osmanto Aquifolio
CESPUGLI
Codice pianta Altezza pianta Circonferenza pianta Diametro vaso Note Costo pianta Aggiungi al carrello
- 26 S 18,00
. 40 60,00
LEGENDA
Codice piantaCODICE Altezza piantaALTEZZA (CM) Circonferenza piantaCIRCONFERENZA (CM)
Diametro vasoDIAMETRO VASO (CM) NoteNOTE Costo piantaPREZZO (EURO)

L’Osmanto Aquifolio è una specie che fa parte della Famiglia delle Oleacee, ampiamente diffusa soprattutto nel territorio asiatico. Cresce in piccole unità costituite da arbusti alti fino a 10 metri e caratterizzati da un fusto riccamente riempito di foglie dalla forma eterogenea e dal tipico timbro cromatico verde intenso. La sua struttura la rende perfettamente adatta alla costituzione di siepi.

Come coltivare l’Osmanthus Aquifolium

Tra le piante più comunemente impiegate per la decorazione dei giardini, l’Osmanthus Aquifolium (conosciuto anche con il nome comune Osmanto) è senza dubbio una delle più belle e profumate: a confermarlo è anche l’etimologia del termine che dà il nome all’osmanto, che risulta composto dalle radici “Anthos”, ossia “Fiore”, ed “Osmè”, che significa proprio “Profumato”.
La coltivazione dell’Osmanto Aquifolio è relativamente semplice, in quanto la pianta non richiede particolari attenzioni per crescere in piena salute.
Consigliabile è l’impianto su terreni non eccessivamente aridi e argillosi. È ideale, altresì, una collocazione in grado di permettere all’Osmanto di ricevere un’irradiazione efficace e diretta, fondamentale per agevolare una buona fioritura.
Altamente resistente agli sbalzi termici e a condizioni di siccità, la pianta riesce ad opporsi senza particolari difficoltà anche a contesti climatici parecchio ventosi.

I fiori di Osmanto Aquifolio

La fioritura dell’Osmanto Aquifolio ha luogo solitamente nella fase conclusiva del periodo autunnale: i fiori hanno dimensioni contenute, sono particolarmente profumati e presentano un tipico e gradevole colore bianco.

Come piantare l’Osmanthus Aquifolium

Se si escludono i terreni argillosi, qualunque tipo di suolo ben si presta ad accogliere le radici dell’Osmanto Aquifolio.
Per piantare l’Osmanto è sufficiente scavare una buca larga il doppio rispetto al vaso su cui la pianta viene fornita. La messa a dimora può essere effettuata senza problemi in qualsiasi periodo dell’anno. Si consiglia una distanza di impianto di circa 50 centimetri.
La prima irrigazione deve essere molto abbondante e avvenire subito dopo la piantagione: è fondamentale inzuppare per bene il terreno che circonda la pianta e mantenerlo sempre sufficientemente umido. Occorre naturalmente evitare il ristagno idrico, situazione nociva per la salute della pianta.
L’Osmanto sopporta con facilità la potatura, che deve essere compiuta almeno una volta l’anno, nel mese di maggio. La Concimazione deve avere luogo all’inizio di marzo e di agosto, impiegando concime organico a lenta cessione.

Parassiti e malattie

Questa pianta non è soggetta a particolari malattie di origine parassitaria: solamente le cocciniglie possono in alcuni casi arrecare piccoli danni: in queste circostanze si consiglia l’uso di oli bianchi fino al 3%.

Vendita Osmanto Aquifolio presso Vivai Imperatore

Vivai Imperatore fornisce le Piante di Osmanthus Aquifolium in vasi di diversi diametri. Per ulteriori dettagli, è possibile consultare la tabella sottostante.

Foglie
SEMPREVERDE
Esposizione
SOLE PARZIALE/PIENO SOLE
Fiori
BIANCO
Temperatura
-17° / -12° C